Chiamaci subito!
+39 36 6894 3377
Fate uno squillo e richiameremo noi gratuitamente.

Consultazione Viaggio Gratuito a Budapest Trattamento

Otturazioni

Che cosa é una carie?
La carie è la più diffusa malattia dei denti la quale distrugge i tessuti duri del dente. La carie può essere favorita da tanti fattori, come ad esempio da una dieta sbagliata, ricca di dolci e zuccheri, oppure da una scarsa o incorretta igiene orale.
Nello sviluppo della carie possiamo distinguere 4 stadi:

 

  • La prima fase che consiste nella demineralizzazione dello smalto, che è la parte più esterna e più dura del dente. In questo stadio la carie non provoca alcun dolore e segnato solo dall’incoloramento dello smalto. Se il paziente va dal dentista  in tempo, allora il dente può essere salvato con un’otturazione semplice.
  • Nella seconda fase il processo di demineralizzazione raggiunge la dentina, che è meno dura dello smalto. In questo stadio compaiono i dolori, provocati dalle sostanze acide, dolci, calde o fredde.
  • Il terzo stadio consiste nell’invasione della polpa da parte dei batteri. Visto che le varie parti dei denti sono sempre più molli rispetto allo smalto, lo sviluppo della carie diventa sempre più intensivo. I dolori diventano sempre più violenti e il dente è quasi completamente distrutto.
  • Nella quarta fase, i batteri invadono i tessuti che circondano il dente (gengiva, legamento, e osso) provocando un ascesso, o un’infezione acuta. I batteri possono anche entrare nel circolo sanguigno causando infezioni a distanza, cioè in tutto il corpo.

 

Per prevenire la carie occorre lavare adeguatamente i denti, dopo i pasti principali, e andare periodicamente dal dentista, 1-2 volte all’anno, per delle visite di controllo ed una pulizia professionale.

 

Come si fa l’otturazione?
Di solito il trattamento si esegue in anestesia locale.
Prima di tutto il dentista anestetizza la regione del dente da otturare. Poi, con un trapano, uno strumento aeroabrasivo, o con un laser, la parte cariata del dente sarà eliminata. La scelta degli strumenti adatti dipende dalla decisione del dentista quindi dalla zona e dalla misura della carie.
Il dentista deve eliminare tutte le parti malati del dente e dopo forma una cavità adatta per l’otturazione. Prima di cominciare a mettere il materiale d’otturazione deve pulire la cavità dai batteri. Se la carie é vicina alle radici il dentista mette uno strato di vetroionomero, resina di composito o un altro materiale per proteggere il nervo.
In generale, dopo che l’otturazione è finita, il dentista controlla la masticazione con una carta d’articolazione e fa la lucidatura.

 

Che tipi di otturazioni esistono e quale é il migliore per me?
La scelta del tipo di otturazione e del materiale usato sarà determinata dal dentista in base all’estensione della carie, alla presenza delle eventuali allergie ad un determinato materiale, alla  regione della carie ed anche dal costo.

Le otturazioni possono essere eseguite con differenti materiali, a seconda della posizione, delle condizioni del dente da curare e dall’età del paziente. Le otturazioni possono essere classificate oltre sulla base dei materiali usati (resina composita, oro, porcellana e amalgama), anche a seconda del luogo dove quelle vengono costruite (studio o laboratorio odontoiatrico). Invece, possiamo dire che non ci sia un tipo di otturazione in assoluto migliore degli altri.

 

- Otturazione in composito (otturazioni estetiche)
Il materiale utilizzato è una resina composita, una pasta di materiale plastico che possiede caratteristiche estetiche ed è in grado di incollarsi fisicamente al dente. Sono estetici essendo il loro colore simile ai denti originali.

Gli ingredienti vengono mischiati insieme e posizionati direttamente nella cavità del dente, dove si induriscono in maggior parte dei casi tramite una lampada fotopolimerizzante. I compositi non sono ideali per otturazioni grandi perchè tendono a scheggiarsi e consumarsi nel tempo; si possono macchiare con il caffè, il tè o il tabacco e non durano quanto le altre otturazioni (ca. 3-10 anni).

- Otturazione in amalgama
L’amalgama è una lega di mercurio, argento, rame, stagno e zinco. Oggi viene ritenuto sorpassato e può provocare anche reazioni allergiche. Invece, è molto resistente. Inizialmente l’otturazione in amalgama presenta un colore argentato-metallico che però, nel tempo, si ossida assumendo un aspetto sempre più scuro.

 

- Inlay/intarsio – (in oro, in porcellana ecc.)
Se la quantità di sostanza dentale da asportare è notevole può essere indicato eseguire, invece di un’otturazione „semplice”, un intarsio che è un restauro costruito in laboratorio dall’odontotecnico (sulla base di un impronta presa dal dentista che poi lo cementerà anche in bocca). Gli intarsi possono essere indicati anche nei denti devitalizzati per proteggere le fratture verticali.


Se la carie o una frattura hanno danneggiato gran parte del dente, si consiglia di incapsularlo.

Be Sociable, Share!
  • Blog – Ultimi Articoli

  • Get Adobe Flash player

    Click here to order our full brochure
    Contattaci
    Servizi Medici Integrati S.r.l.
    Via Lancisi, 5 - 00161 Roma
    Landline:
    +39 36 6894 3377
    Cosmetic Dentistry London | Hungarian Dentistry | Polish dentistry | Italian Dentistry | Dental Treatment Abroad
    Dental Implant London | Affordable Dental Implant | 24 Hour emergency dentist London | Orthodontist London