L’apparecchio per i denti e i bambini in età scolare (seconda parte)

Gli esami da fare

Per capire se al bimbo serve l’apparecchio, lo specialista prescrive, dopo aver preso le impronte della bocca, alcuni esami: la radiografia del polso, per conoscere lo sviluppo osseo, la panoramica dei denti, la teleradiografia (contempla il rapporto tra i denti e la mascella con il cranio e i tessuti molli) laterale e frontale del cranio, la cefalometria (tracciati che riportano le misure della testa), la rinomanometria (valuta la funzione respiratoria nasale). La respirazione, la fonazione e la masticazione, infatti, devono funzionare al meglio per garantire un corretto sviluppo della bocca.

Le malformazioni

I disturbi della bocca più comuni, per i quali serve l’apparecchietto, sono quelli di tipo scheletrico legati ad anomalie della mascella e della mandibola: iposviluppo, ipersviluppo, arretramento e avanzamento. Altre malformazioni riguardano il numero dei denti, come nel caso dell’ipodontia, o dell’iperdontia, che puo’ creare affollamento in bocca. Tra le malformazioni ricordiamo le malformazioni del morso profondo, e aperto.

denti-bambini

L’aiuto dell’ortodontista

L’apparecchio favorisce la giusta chiusura della mandibola di modo che ci sia anche una corretta pronuncia e masticazione. È importante agire prima che si formino i denti permanenti e prima della fine della maturazione scheletrica del bambino

Gli apparecchi ortodontici

Gli apparecchi possono essere funzionali, mobili, ortopedici a trazione extraorale o fissi. Tutti esercitano una pressione sui denti e sulla mascella per mezzo di molle, elastici e attivatori. Alla fine della cura l’ortodontista posiziona un apparecchio di contenzione per mantenere i denti dritti.

Di norma, gli apparecchi fissi non provocano dolore, il bambino potrebbe sentire i denti tirare perché si spostano. In alcuni casi si possono infiammare le mucose ma se applicata la cera ortodontica porta sollievo. Anche quelli funzionali mobili non sono dolorosi, ma sono ingombranti e rendono difficile la fonazione, e i genitori devono controllare che il piccolo porti questo apparecchietto tutti i giorni.

foto: 1.

Be Sociable, Share!