La procedura dentale dello sbiancamento: una nuova normativa

Nel maggio del 2011, dal personale medico e dalla corte giudiziaria é stata adottata una nuova politica piú restrittiva riguardante la natura del trattamento dentale dello sbiancamento dei denti, e come dovrebbe essere classificata. Fino a poco tempo fa, infatti, non era necessario essere iscritti all’albo professionale dei medici per effettuare la procedura dentale dello sbiancamento.

Zoom system

Zoom systemLe nuove norme invece, come requisito essenziale per eseguire tutte le pratiche per lo sbiancamento dentale, come per esempio lo sbiancamento professionale Zoom, richiederanno che siano realizzate da un dentista, da un igenista dentale oppure da un assistente, ossia da un personale medico qualificato. Questa nuova regolamentazione sta generando una accesa polemica, in particolare da parte delle industrie e delle compagnie di cosmesi dentale che rivendicano la natura meramente estetica dello sbiancamento dentale non considerandolo, infatti, una procedura dentale.

Sbiancamento Tale distinzione é importante in quanto assegna il diritto a piú persone di gestire il trattamento, che include chi ha conseguito una laurea in Cosmesi, ma anche chi non ha nessuna certificazione universitaria e ha peró la qualifica per lavorare nel settore industriale delle compagnie di cosmesi dentale o di prodotti di bellezza. Il dibattito é palesemente di natura economica, e non si incentra di certo sulla protezione del paziente. Le compagnie di cosmesi dentale temono quindi una considerevole perdita economica. É vero che lo sbiancamento dentale é considerato un trattamento di cosmesi dentale perché migliora la qualitá estetica della bocca ma non implica necessariamente una migliore salute del cavo orale, mentre puó influire decisamente sullo stato di salute dei tuoi denti, se é eseguito male.

Procedura dentale dello sbiancamento

E per questo é decisamente degno di nota precisare che la procedura dentale dello sbiancameto é sicura solo se eseguita dal personale medico. Per entrare nei dettagli, il sistema all’avanguardia dello sbiancamento professionale Zoom prevede l’uso del gel di perossido di idrogeno, come agente sbiancante, applicato per un determinato periodo di tempo. Nel trattamento  dello sbiancamento professionale Zoom, il gel é fatto indurire con un tipo di lampada laser speciale, la luce penetra gentilmente lo smalto dentale per eliminare molto velocemente le macchie, il colore giallo dei denti, e la placca dentale. Il gel di perossido puó essere nocivo se usato impropriamente, e per questo é indispensabile una competenza medica per eseguire lo sbiancamento professionale Zoom. La presenza di tartaro, gengiviti e carie richiede inoltre la risoluzione di questi problemi dentali prima di sottoporsi al trattamento sbiancante. Questo non puó essere fatto da chiunque, ma solo da un dentista. Per trarre quindi delle conclusioni la negligenza, la trascuratezza e l’incompetenza nel settore é da considerare come un crimine.

Risource: 1

Be Sociable, Share!

Tags: , ,