I ponti dentali: problemi comuni e possibili risoluzioni

Quando affrontiamo il tema delle protesi in implantologia dentale é normale tenere in considerazione anche i possibili problemi che potrebbero verificarsi in seno al trattamento chirurgico odontoiatrico. Per quanto riguarda i ponti dentali bisogna sottolineare che generalmente  é proprio il loro utilizzo quotidiano a causare dei problemi, e qualche volta anche per motivi di fabbrica e tecnici. I problemi piú comuni ed inevitabili che é necessario considerare quando si fa ricorso a dei ponti dentali sono i seguenti: la struttura dentale  sottostante alterata, i problemi parodontali, lo spostamento e il cambiamento della posizione dei denti nell’arcata.

La struttura dentale sottostante

La maggior parte dei problemi causati dall’impianto di ponti dentali non é da ricondursi a dei problemi tecnici ma piuttosto all’usura dei denti sottostanti. Questo significa che la struttura dentale sottostante ha continuato ad indebolirsi disintegrandosi in presenza di traumi dentali, e in questi casi il ponte potrebbe diventare traballante, allentarsi, spostarsi o addirittura cadere. Un nuovo ponte dentale dovrá allora essere immediatamente sostituito e adattato perfettamente alla forma del precedente. Questo tipo di complicanza puó essere evitato se si mantiene una buona e corretta igiene orale quotidiana.  É estremamente importante  spazzolare  accuratamente le corone, i ponti, e  usare anche il filo interdentale per uccidere i batteri e non favorire la placca dentale che determina la carie ai denti.

I ponti dentali

I problemi parodontali

Cosí come i denti sottostanti il ponte possono essere danneggiati o infettati, cosí anche  una malattia parodontale puó modificare l’interno della tua bocca fino al punto in cui il ponte dentale puó diventare estremamente scomodo, o addirittura spostarsi per mancanza della struttura di supporto. Il ponte dentale  potrebbe perfino essere rigettato se le gengive diventano troppo gonfie ed infiammate.

La posizione dei denti nell’arcata

Se i denti attorno al dente iniziano a muoversi potrebbe essere necessaria la rimozione del ponte dentale. Il ponte potrebbe diventare allentato e divenire instabile, e i denti posti vicino al ponte potrebbero essere danneggiati se si sono spostati contro il ponte dentale. Questo si verifica generalmente quando i denti del giudizio, se non sono stati estratti,  crescono male e spingono  l’intera arcata dentale rendendola piú stretta. I ponti devono essere cambiati almeno una volta ogni  dieci anni.

foto: 1.

Tags: , ,