Archive for February, 2014

Implantologia dentale: i nanodiamanti per i denti

Tuesday, February 11th, 2014

Le tecnologie in ambito odontoiatrico sono sempre all’avanguardia e permettono in questo modo soluzioni sempre piu’ scientificamente consone per garantire la salute dei denti dei pazienti. I nanodiamanti aprono una nuova strada nel trattamento dei problemi odontoiatrici causati dalla perdita di tessuto osseo, costituiscono quindi una terapia preziosa per rigenerare il tessuto osseo, permettendo di curare anche gli impianti poco stabili.

nano-diamonds

Lo studio e’ sul giornale “Journal of Dental Research”

 Secondo le ricerche condotte da un gruppo di ricercatori dell’Università della California di Los Angeles e del NanoCarbon Research Institute di Nagano (Giappone), i nanodiamanti, piccolissime particelle dei diamanti, permettono di somministrare più rapidamente e più a lungo le proteine già utilizzate in odontoiatria per risolvere i problemi di densita’ ossea, nei trattamenti piu’ complicati d’implantologia dentale. La superficie dei nanodiamanti, consente il rilascio lento delle proteine ad essa legate, si uniscono, infatti, velocemente all’osso e possono essere somministrati in modo non invasivo, con un’iniezione o attraverso una soluzione ad uso orale.

Conclusioni

I nanodiamanti possono essere applicati in diverse problematiche odontoiatriche, dalla perdita di osso che rende poco stabili gli impianti dentali alla terapia dell’osteonecrosi, una malattia della mascella che può determinare problemi alle funzioni masticatorie e fonatorie del paziente. Dato l’ampio spettro di utilizzo di queste piccolissime particelle di diamanti per trovare nuove terapie in medicina, i nanodiamanti potrebbero anche potenzialmente influenzare altri aspetti della chirurgia orale, maxillofacciale e ortopedica, e anche della medicina rigenerativa.

image: 1.