Archive for July, 2013

Tre buone ragioni per un regolare checkup dentale

Monday, July 29th, 2013

L’importanza di una corretta igiene orale é risaputa e da sempre  conclamata dai dentisti, gli esperti del sorriso, vale comunque  la pena di specificare tre semplicissime ragioni per un regolare e sistematico controllo di prevenzione dentale.

  • Pulire i tuoi denti equivale a sfoggiare un sorriso smagliante: se spazzoli i tuoi denti quotidianamente e ti sottoponi a regolari checkup di igiene orale, il tuo sorriso sará luminoso e smagliante, e indirettamente anche la stima di te stesso crescerá sentendoti piú a tuo agio davanti alle altre persone, alle quali non dovrai  nascondere una bocca trascurata.

  • Potrai mangiare da re: piú sono puliti i tuoi denti e meglio potrai controllare la masticazione, decidendo anche che cosa mangiare senza privarti di nessun tipo di cibo particolarmente difficile da masticare.

Check-up

  • Le infezioni della bocca potranno essere diagnosticate durante un semplice checkup: nel caso in cui sia possibile diagnosticare in tempo le malattie infettive del cavo orale, si interverrá subito e  sará anche garantito un periodo di guarigione piú veloce. Anche in caso di cancro al cavo orale é possibile intervenire con le nuove tecnologie di diagnosi preventiva. Ti proteggerai da eventuali problemi di salute correlati con una scorretta igiene orale: la bocca é la finestra dalla quale si affaccia tutta la salute di un individuo. Il cavo orale gioca per questa ragione un ruolo molto significativo nel diagnosticare eventuali problemi di salute del corpo, ed avere una bella bocca ha inoltre un forte impatto sociale, che si riflette sulla qualitá della propria vita. I  segni dei problemi del cavo orale sono proprio degli indicatori validi per diagnosticare in tempo numerosi problemi di salute. Coloro che soffrono di aciditá di stomaco o di reflusso gastroesofageo soffrono anche dell’erosione dello smalto dentale. La xerostomia, potrebbe essere un campanellino d’allarme per diagnosticare in tempo il diabete. Un acuto dolore ai molari superiori, é un potenziale indice di sinusite. La gravidanza causa cambiamenti ormonali che fanno aumentare il rischio di sviluppare alcuni problemi al cavo orale, come la gengivite, la parodontopatia e la parodontite ulcero-necrotica. Le donne incinte che accusano questi tipi di problemi parodontali corrono un alto rischio di avere un parto prematuro.

foto: 1. 

Turismo dentale low cost in Ungheria

Monday, July 15th, 2013

Coloro che non possono permettersi un impianto dentale, ai costi normalmente pretesi dai dentisti di casa, hanno l’opportunità offerta dal turismo dentale di curarsi all’estero. L’Ungheria é il paese europeo con la piú alta quota di mercato nel settore del turismo dentale low cost, e l’affluenza di stranieri soprattutto europei, che fanno capolinea in questo Paese mitteleuropeo per farsi curare i denti  cresce ogni anno di piú.

Low cost

I dentisti ungheresi, altamente qualificati garantiranno un significativo risparmio per il vostro intervento di implantologia. Il denaro risparmiato é ingente e oscilla tra il 40% e il 60% rispetto alle tariffe medie dei trattamenti dentali espletati nei paesi dell’Europa occidentale. Affidarsi alle cure garantite negli studi dentistici professionali ungheresi é pertanto sicuro e vantaggioso.

image: 1.

Gli impianti dentali: domande e risposte (seconda sezione)

Friday, July 12th, 2013

Quali sono i vantaggi degli impianti dentali rispetto alle dentiere e ai ponti?

·Densità ossea

Normalmente, il tessuto osseo che circonda la radice del vostro dente è garantita dal processo rigenerativo naturale del vostro corpo. È importante comunque precisare che quando si perde un dente, al posto della parte della radice del dente ci sarà un buco, e il tessuto osseo che circonda quest’area lentamente inizierà a sparire, modificando in questo modo la forma della gengiva. Un impianto dentale in questa determinata area può in verità stimolare molto la crescita  e la rigenerazione del tessuto osseo, prevenendo la perdita di una considerevole parte della struttura ossea. In alcuni pazienti, che hanno una sostanziale perdita della densità ossea, è strettamente necessario un trapianto osseo prima dell’inserimento dell’impianto dentale. La perdita del tessuto osseo è un problema per molte persone che portano le dentiere, e dal momento  che la gengiva cambia lentamente, le dentiere necessitano di essere sistemate in continuazione o rifatte per adattarsi alla nuova forma della gengiva.

Dentali

· Funzioni masticatorie

Una volta che gli impianti dentali sono integralmente assorbiti dalle gengive funzionano esattamente come se fossero i vostri denti naturali: potrete masticare qualsiasi cibo e non  avere alcun tipo di imbarazzo nel parlare. Mangiare cibi difficili da masticare come una  mela con l’uso della dentiera  potrebbe essere problematico  per numerose ragioni: le  dentiere con il tempo si allentano,  e i pazienti non possono sopportare il forte dolore gengivale causato dal processo di masticazione. Un altro problema  molto comune sono le gengive infiammate e irritate.

· Igiene orale

A differenza dei ponti  e delle dentiere, che richiedono delle speciali attenzioni di igiene         orale, gli impianti dentali hanno bisogno di una normalissima quotidiana pulizia, come quella  richiesta per i denti naturali, è necessario infatti spazzolarli, usare il filo interdentale e il collutorio.

foto: 1.

Questioni di implantologia dentale

Monday, July 8th, 2013

Sarebbe un terribile incubo se guardandoci allo specchio dovessimo ritrovarci un giorno senza denti, sorridere e vederci completamente sdentati. Gli impianti dentali oggigiorno costituiscono per fortuna un metodo all’avanguardia per la sostituzione di denti mancanti, tramite l’impianto di una vite al titanium, inserita nella zona della radice del dente perso. Le operazioni di implantologia possono inoltre servire come supporto per le protesi  o per i ponti dentali. Quando si perdono più denti a causa di un infortunio o di una malattia parodontale, può essere realizzato un impianto per la  sostituzione dei denti mancanti. Proprio come con un solo dente, più denti mancanti, possono essere sistemati con degli impianti dentali. Sostituire più denti mancanti o gravemente danneggiati è la soluzione per chi vuole riavere la comodità di denti fissi e naturalmente belli e simili ai propri denti naturali.

In che cosa consiste un intervento di implantologia?

Creare un impianto dentale non é affatto semplice, esso consiste nel saldare l’impianto alla mandibola, sulla quale il dentista fisserà il perno che sosterrà la corona del dente. La corona é fabbricata in un laboratorio speciale dopo che é stata creata una forma speciale. Il paziente avrà poi un dente che funzionerà proprio come un dente vero, uguale per colore e forma agli altri denti dell’arcata. Gli impianti dentali sono fissati in modo stabile in bocca e, a differenza delle protesi rimovibili non si staccano o non si muovono durante la masticazione. L’operazione di implantologia è eseguita da un odontoiatra tramite l’utilizzo di anestesia locali, gli impianti dentali sostituiscono la radice dei denti mancanti o danneggiati. Agli impianti posizionati sono poi collegati dei monconi sui quali viene cementata o avvitata la corona dentale. Gli impianti, inseriti direttamente nell’osso, servono inoltre a preservare la mascella e a prevenire il deterioramento osseo.

Implantologia

Turismo dentale low cost in Ungheria

Coloro che non possono permettersi un impianto dentale, ai costi normalmente pretesi dai dentisti di casa, hanno l’opportunità offerta dal turismo dentale di curarsi in Ungheria. I dentisti ungheresi, altamente qualificati garantiranno un risparmio del 60% per il vostro intervento di implantologia. Affidatevi alle cure garantite negli studi dentistici professionali ungheresi!

foto: 1.

I Colletti dentali

Monday, July 1st, 2013

Immaginatevi come sarebbe un tronco d’albero se fosse privo della sua corteccia, ossia della sua protezione naturale; sarebbe indifeso così come lo sarebbero i nostri denti che soffrono di sensibilità dentinale perchè privi dello strato protettivo di smalto dentale. La sensazione di dolore e fastidio che, avvertiamo al contatto con lo spazzolino o agli alimenti dolci, acidi, alle bevande calde o fredde, è causata generalmente da una retrazione gengivale con conseguente esposizione del colletto dentale oppure alla perdita dello strato protettivo  di smalto.  Il colletto è la linea di demarcazione tra la corona e la radice, e normalmente è ricoperto dalla gengiva.

Le cause

Nel 20% circa della popolazione, le gengive si ritirano nel corso della vita ed espongono i colletti dentali sottostanti: i denti si allungano e reagiscono con una sensazione dolorosa agli stimoli tattili, ai sapori agrodolci e al caldo/freddo. Il risultato è che i denti fanno male quando li si spazzola, quando si mangia, si beve e talvolta anche quando si respira.

colletti

Questo dipende soprattutto da una pulizia dei denti sbagliata: l’uso di spazzolini duri, di dentifrici abrasivi o di una pressione eccessiva dello spazzolino intaccano rapidamente il sottile strato di cemento dei colletti scoperti, lasciando scoperta la dentina, così sensibile, con i suoi tubuli che trasmettono la sensazione dolorosa. Il colletto dentale privo di protezione è esposto anche al rischio di carie. Infatti gli acidi nocivi demineralizzano non solo lo smalto della corona del dente, ma anche la dentina. La carie del colletto, tuttavia, può essere prevenuta o stabilizzata

Le cause della retrazione gengivale e la perdita dello smalto protettivo possono essere differenti:

•                     una tecnica sbagliata per lo spazzolamento dei denti

•                     l’utilizzo di dentifrici abrasivi per lo smalto dentale

•                     l’invecchiamento

Il parere dello specialista

L’utilizzo di un dentifricio speciale, studiato appositamente per i colletti dentali scoperti e la sensibilità dentinale è indispensabile per contribuire a trattare dall’inizio questo  tipo di problema dentale, per  proteggere i denti dalla carie radicolare, e combattere in questo modo la sensibilità dentinale. Il principio attivo del fluoruro amminico aderendo alle superfici dentali  forma uno strato protettivo sui denti, e  favorisce la rimineralizzazione della dentina.

image: 1.