Archive for April, 2013

Questioni di chirurgia odontostomatologica

Tuesday, April 30th, 2013

Il King’s College di Londra ha condotto uno studio recente di chirurgia orale, scientificamente molto importante, che ha evidenziato le cause determinanti il danneggiamento permanente del nervo dei pazienti che hanno subito un intervento di implantologia. Dai dati della ricerca é risultato che l’1% dei pazienti coinvolti in trattamenti di impianti dentali soffrono il danneggiamento del nervo, una buona percentuale di essi inoltre necessita uno nuovo intervento di implantologia, e nei casi piú urgenti i pazienti devono rivolgersi a una clinica specialistica neurologica. Solamente nel Regno Unito esistono 10.000 casi di complicazioni mediche riguardanti la mascella inferiore. Il danneggiamento del nervo impedisce ai pazienti di parlare, mangiare, e baciare efficentemente, e la metá dei pazienti con il nevo lesionato ha riportato di provare costantemente un dolore lancinante, e alcuni di soffrire di depressione sentimentale. In caso di danneggiamento al nervo solamente pochissimi pazienti possono essere riabilitati dopo la lesione riportata.

Gli impianti dentali sono sicuri?chrurgia-orto

In odontoiatria i trattamenti dentali contemplati dall’implantologia, secondo il parere dei dentisti, fanno generalmente parte della categoria degli interventi chirurgici cosiddetti di routine perché sicuri, come i classici interventi medici dell’appendicectomia, o della tonsillectomia. É di fondamentale importanza peró considerare che sia la scienza medica e sia l’odontoiatria non sono scienze esatte come la fisica o la chimica, e pertanto le reazioni di ciascun paziente sono individuali e differenti, e non possono certamente essere analizzate come gli atomi dell’idrogeno. Il corpo umano é cosí complicato da rendere sempre difficile le pratiche contemplate da un intervento chirurgico, e qualsiasi prassi chirugica definita in anticipo é quasi sempre impossibile. Questa é la ragione per la quale i dentisti, e chiaramente tutti i medici professionisti fanno sempre firmare al paziente dei documenti di consenso. Questi documenti sono considerati come lavoro d’ufficio indispensabili, ma in realtá sono importantissimi anche per il pazienze per conoscere i propri diritti, e risolvere i propri dubbi prima dell’intervento di chirurgia.

Conclusioni

Il danneggiamento  del nervo é una complicazione poco frequente ma possibile, e il rischio puó essere evitato se sono rispettate le dovute pratiche e cure postchirurgiche che uno studio dentistico professionale  deve sempre garantire ai propri pazienti, soprattutto dopo un intervento chirurgico.

foto: 1.

Come rendersi conto se si viene imbrogliati?

Saturday, April 13th, 2013

Esistono soprattutto sul web numerosi articoli, palesemente scritti per scoraggiare i pazienti occidentali nell’andare in un paese straniero per delle cure dentali. Non c’é alcun dubbio comunque sul fatto che, se un paziente volesse risparmiare sui trattamenti dentali, soprattutto d’ implantologia, dovrebbe viaggiare in un Paese economicamente meno ricco. Nonostante le numerose aziende legali ed affidabili che offrono il turismo dentale come un’opzione molto conveniente e sicura, alcune storie dell’orrore non mancano mai. Queste spesso servono comunque solo per mantenere vivo l’antico mito nazionalistico e i sentimenti xenofobici, e non hanno niente a che fare con la realtá del trattamento dentario all’estero, soprattutto in Europa.

D’altra parte peró, da consumatore cosciente ed esigente, devi fare attenzione a certi problemi. Non esiste affare senza il sospetto dell’imbroglio, e oggigiorno, quando la salute e in particolare la cura dentale sono diventate un prodotto, il detto latino “caveat emptor”, ossia “stia in guardia il compratore”, é ancora piú attuale di prima.

trattamentio-dentale

La questione della lingua

Uno dei miti piú comuni nasce da una paura fondata: come puoi farti capire da una persona che parla una lingua straniera quando devi spiegare di che tipo di trattamento dentale hai bisogno, e seguire un trattamento complesso come quello di un impianto dentale? Questo problema peró non sussiste: oltre al fatto che i dentisti generalmente parlano l’inglese che é la lingua del commercio, negli studi dentistici frequentati da pazienti internazionali lo staff medico parla diverse lingue per  offrire un eccellente servizio ai propri clienti.

La qualitá della cura

Chi va in un paese straniero da un dottore che non ha mai visto, é normale che possa avere dei dubbi. Se un paziente non riesce mai a parlare con il dentista prima dell’intervento o non puó vedere almeno le foto della clinica o dello studio dentistico, non bisogna di certo biasimarlo per le sue preoccupazioni. Se si tratta di uno studio dentistico serio, peró, sono disponibili a richiesta tutte le foto e i video per dileguare questa paura, ed é anche possibile fissare un appuntamento per una consultazione dentale per mettersi d’accordo sul tipo di trattamento dentistico richiesto.

foto: 1.

Quali sono i benefici e i vantaggi delle cure odontoiatriche all’estero

Wednesday, April 10th, 2013

Al giorno d’oggi il turismo dentale sta diventando sempre piú frequente per molti cittadini dell’Europa dell’Ovest, ormai stanchi dei costosissimi costi dei trattamenti dentali richiesti dai dentisti delle cliniche mediche, e delle lunghe liste di attesa in ospedale. É stato stimato che circa 50 000 cittadini britannici  hanno scelto di affidarsi alle cure odontoiatriche dei dentisti stranieri per risparmiare. I trattamenti dentali all’estero hanno, infatti, generalmente prezzi bassi low cost. Il turismo dentale é considerato affidabile, sicuro per il servizio offerto di ottima qualitá, e i dentisti altamente professionali e qualificati. Se  i pazienti desiderano risparmiare dal dentista, la soluzione alle  loro tasche é costituita proprio dal turismo dentale low cost. Molti studi dentistici all’estero provvedono anche a soddisfare alcune esigenze pratiche richieste dai pazienti quali, per esempio, i trasferimenti gratuiti da e per la clinica odontoiatrica, i prezzi speciali di vitto e alloggio, i biglietti aerei a tariffe agevolate.

turismo-dentale

Le caratteristiche dei trattamenti dentali all’estero

Il turismo dentale low cost offre una vastissima scelta di cure dentali, la maggior parte comprende trattamenti di implantologia, interventi di protesi dentali, devitalizzazioni (cure canalari), corone, ponti, faccette, sbiancamento dentale. Comunemente  le otturazioni,  e le estrazioni non sono contemplate dal turismo dentale.  Sia Londra che Budapest rappresentano le cittá piú all’avanguardia in questo nuovo mercato dentale, e sono per questo motivo le destinazioni preferite dai pazienti. A Londra un impianto dentale costa mediamente 337 sterline contro le classiche 565 sterline che si spenderebbero. Anche nella capitale ungherese mitteleuropea  i prezzi dei trattamenti dentali sono sono molto competitivi, per esempio, un impianto senza moncone  costa circa 400 euro, un intervento di protesi dentale invece  1800 euro, la devitalizzazione o trattamento canalare 140 euro, una corona e un ponte dentale costano sui 240 euro.

Conclusioni

Questo nuovo modo di concepire un trattamento medico dentistico costituisce l’effettiva proporzione tra risparmio in denaro e la qualitá del trattamento dentale richiesto. All’estero, soprattutto a Londra e a Budapest, é possibile sottoporsi a degli eccellenti trattamenti odontoiatrici  specifici, e di routine, garantiti da dentisti preparati e altamente qualificati, a dei prezzi low cost assolutamente competitivi nel mercato del turismo dentale.

foto: 1.

 

Una perdita di peso correlata a un migliore trattamento delle malattie gengivali

Sunday, April 7th, 2013

In ambito odontoiatrico, l’istituto “Case Western University School of Dental Medicine”  ha attuato una ricerca innovativa sulle malattie parodontali. Lo studio di ricerca ha coinvolto sia la partecipazione di 31 individui obesi, che si erano sottoposti ad un intervento di chirurgia bariatrica per eliminare la cellula adiposa dell’addome  con il bypass gastrico, e sia la partecipazione di un altro gruppo di individui obesi, ai quali non é stato effettuato nessun intervento chirurgico, e non é stato utilizzato il bypass chirurgico. La ricerca riguardava esclusivamente  i pazienti che avevano subito dei trattamenti per curare le malattie parodontali oppure erano in fase di guarigione. I pazienti coinvolti nello studio avevano un indice di massa corporea (BMI) pari a 35 come media, e un massimo di 39 BMI.

malattie-gengivali

I dati innovativi della ricerca sulle malattie parodontali

I ricercatori hanno scoperto che il primo gruppo di studio reagiva meglio al trattamento di cura delle malattie parodontali, e aveva inoltre un periodo di guarigione piú veloce rispetto al secondo gruppo. Una riduzione della cellula adiposa implica un migliore controllo della malattia parodontale,  e favorisce inoltre l’abilitá di autoguarigione del corpo. Lo studio ha evidenziato come gli obesi che avevano subito un intervento di chirurgia con il bypass gastrico avevano una riduzione enorme dei livelli di zucchero nel sangue.  Con questo tipo di trattamento si riducono i rischi di diabete  e di altri disturbi metabolici,  il corpo é meno stressato, e puó riprendersi meglio da un intervento di chirurgia odontostomatologica. Recentemente esistono due teorie in concorrenza che supportano i risultati di questa ricerca.  La prima teoria spiega la riduzione delle citochine, che sono prodotte dalla cellula adiposa. La seconda teoria invece riguarda la concentrazione di glucosio.

foto: 1.

Il prodotto medico Allo-Derm: qualitá negative e positive

Thursday, April 4th, 2013

Nel mondo del mercato esiste un nuovo prodotto medico denominato Allo-derm che affascina i dottori di chirurgia odontostomatologica. Su Internet é possibile informarsi, e l’utilizzo di Allo-derm rimane ancora controverso. Ma di che cosa si tratta? Allo-derm é un prodotto cosmetico ricavato dalla pelle di un cadavere. Il primo utilizzo di Allo-derm risale al 1994, quando fu adoperato come materiale di trapianto per curare la pelle lesa da ustioni. Questo prodotto é innovativo perché la sua matrice é particolarmente idonea per permettere alle cellule della pelle dei pazienti di assorbire il materiale di trapianto, e il tessuto trapiantato inizia ad essere parte integrante del corpo del paziente. Il prodotto é stato anche utilizzato in chirurgia estetica per la ricostruzione del seno e per molti anni anche per interventi di chirugia maxillo-facciale. In odontoiatria, e precisamente in chirurgia odontostomatologica, solamente recentemente Allo-Derm é stato applicato come materiale di trapianto gengivale.

alloderm

Le caratteristiche del prodotto medico Allo-Derm

  • Grazie alla sua unica matrice cellulare,  il materiale di trapianto riduce il rischio di rigetto da parte del sistema immunitario del paziente.

  • Allo-Derm é un prodotto medico ipoallergico.

  • Allo-Derm ha proprietá rigenerative in quanto ripara il tessuto danneggiato, permettendo alle cellule di migrare e utilizzare le capacitá ricostutenti naturali del corpo umano, e una rapida rivascolarizzazione. Questo significa che Allo-Derm puó essere utilizzato non solo come materiale di trapianto di pelle ma anche per migliorare l’epidermide attorno alla zona del trapianto.

  • La fibromucosa non sono complicanze dovute a questo tipo di trapianto.

  • Allo-Derm é una soluzione alternativa in implantologia per effettuare dei trapianti del tessuto osseo per gli impianti dentali.

  • Il prodotto non dovrebbe essere lasciato esposto, ma dovrebbe sempre essere adoperato sotto un altro tessuto, in quanto molti dentisti hanno notato che l’esposizione diretta di Allo-Derm determina uno spiacevolissimo odore di cadavere.

  • Non esistono né studi, né ricerche e  neppure esperimenti clinici riguardanti gli effetti collaterali di questo controverso prodotto medico.

  • Allo-Derm é estremamente dispendioso, e non é quindi alla portata di tutti i pazienti.

 

 

foto: 1.